Twitter promette protocolli più sicuri dopo l’hack di Bitcoin

  • Beitrags-Autor:
  • Beitrags-Kategorie:Kryptowährung

Twitter dice che la sicurezza sta aumentando a dismisura a seguito dell’importante hackeraggio avvenuto diversi mesi fa.

Twitter dice che la sua sicurezza sta crescendo
Anche se non sono stati rubati molti soldi, è stato spaventoso vedere i conti di persone di così alto profilo essere superati da una piccola serie di hacker. Tra le persone coinvolte nella truffa c’erano Jeff Bezos di fama amazzonica, Elon Musk (CEO di SpaceX e Tesla), l’ex presidente Barack Obama e il magnate di Microsoft Bill Gates.

Ad essere onesti, queste stesse figure non sono state direttamente coinvolte nei furti avvenuti. Piuttosto, strani messaggi sono stati inviati ai loro conti. Messaggi falsi che suggerivano alle persone (i loro seguaci) di inviare denaro a indirizzi bitcoin anonimi controllati dalle persone che tiravano i fili. Nel complesso, poco più di 120.000 dollari in bitcoin sono stati rubati a vittime ignare, che sulla carta non è una cifra enorme, ma cavolo… È spaventoso vedere così tanti nomi di spicco della società coinvolti inconsapevolmente in qualcosa di così meschino.

In risposta all’attacco, Twitter ha commentato che avrebbe aumentato le misure di sicurezza e preso ulteriori misure per mantenere gli utenti al sicuro. Ad esempio, al sito sono stati aggiunti diversi strumenti di sicurezza. L’azienda sta inoltre formando ulteriormente i propri collaboratori in merito alla vulnerabilità degli account – soprattutto dopo che è stato suggerito che forse i collaboratori erano responsabili di dare agli hacker ciò di cui avevano bisogno per accedere agli account in primo luogo. L’hacker potrebbe essere stato un lavoro interno e Twitter è chiaramente preoccupato per la sua reputazione in ritardo.

In una dichiarazione, Parag Agrawal – responsabile della tecnologia – e Damien Kieran – responsabile della protezione dei dati – hanno entrambi spiegato:

Questo è un lavoro che abbiamo già iniziato ma che ha subito un’accelerazione nelle ultime settimane. Ciò contribuirà a ridurre il rischio che una terza parte non autorizzata possa accedere ai nostri sistemi interni utilizzando credenziali dei dipendenti compromesse… Ad esempio, abbiamo introdotto due nuove sessioni di formazione obbligatorie per le persone che hanno accesso a informazioni non pubbliche.

Questo sta arrivando troppo tardi

Già a luglio, quando si è verificato l’hackeraggio, l’amministratore delegato di Twitter Jack Dorsey ha commentato che l’azienda era rimasta „indietro“ quando si è trattato di garantire la sicurezza e la protezione dei propri clienti e quando si è trattato di instillare restrizioni sugli strumenti interni, e per la maggior parte, questo sembra essere un tema ricorrente quando si tratta di Dorsey. È sempre lì a dire che l’azienda è rimasta indietro o che Twitter sta lavorando per garantire una maggiore privacy e misure di sicurezza, ma Twitter è di solito una di quelle aziende che sembrano arrivare in ritardo al gioco.

Per esempio, ricordate nel 2018 quando Dorsey è stato grigliato dai membri del Congresso per quanto riguarda l’individuazione e l’eliminazione dei tweet e dei messaggi conservatori di Twitter? Dorsey ha detto che l’azienda stava lavorando per migliorare gli algoritmi che facevano una cosa del genere, questo targeting degli utenti conservatori è ancora in corso, suggerendo che in due anni, Dorsey non ha fatto molto.